mercoledì 24 Aprile 2024
Altro
    Home Liceo Economico Sociale LES e Liceo del Made in Italy: la posizione di AEEE Italia

    LES e Liceo del Made in Italy: la posizione di AEEE Italia

    Il recente disegno di Legge sul Made in Italy, approvato dal Governo lo scorso maggio, prevede l’istituzione, a partire dall’anno scolastico 2024/205 del nuovo “Liceo del made in Italy”. AEEE Italia, l’Associazione Europea per l’Educazione Economica, che da anni promuove l’insegnamento dell’economia e dell’educazione finanziaria, ha avviato un confronto pubblico su questo importante provvedimento.

    Da una parte viene accolta con piacere la scelta di creare un nuovo indirizzo di studi in cui viene riconosciuta la centralità delle discipline economiche, ormai indispensabile chiave di lettura della realtà, sempre più globalizzata, in cui viviamo e lavoriamo. In particolare non convincono le critiche di chi paragona il liceo del made in Italy a un Istituto tecnico economico. Nei percorsi AFM (Amministrazione Finanza e Marketing) si diplomano figure con approfondite competenze in ambito amministrativo e contabile, specializzate nella gestione della contabilità, generale e sezionale (magazzino, fornitori, clienti, …) e con un solido background anche in materia di investimenti finanziari e di marketing, al fine di proporre al mercato del lavoro un tecnico in grado di operare a 360 gradi nella funzione amministrazione di ogni tipo di impresa.

    Al contrario il Liceo del Made in Italy propone nel proprio quadro orario discipline aziendali differenti da quelle studiate nei corsi AFM: economia e gestione delle imprese del Made in Italy, modelli di business nelle industrie dei settori della moda, dell’arte e dell’alimentare, Made in Italy e mercati internazionali. Si tratta di insegnamenti non immediatamente professionalizzanti, ma volti a creare figure di quadri intermedi pronti a offrire il loro contributo, in termini di definizione della strategia aziendale, nelle piccole medie imprese italiane che troppo spesso soffrono della mancanza di un management lungimirante. Lo scopo ambizioso dichiarato dal Governo è quello di fornire agli studenti gli strumenti necessari per analizzare gli scenari storico-geografici e artistici e comprendere le interdipendenze tra fenomeni internazionali, nazionali e locali, con particolare riferimento all’origine e allo sviluppo dei settori produttivi del Made in Italy.

    Se questi aspetti sono sicuramente positivi, AEEE non condivide assolutamente la previsione di assorbimento del Liceo Economico Sociale (LES), spesso definito come “liceo della modernità”, che negli ultimi anni ha intercettato sempre maggiori adesioni fra gli studenti che si iscrivono alla Scuola di Secondo grado. L’assorbimento del LES comporterebbe un grave impoverimento dell’offerta formativa della nostra scuola, venendosi a perdere figure con un solido background sociale, economico e giuridico.

    La proposta di AEEE è quella di costituire un autonomo Liceo Economico con un biennio comune e un secondo biennio / quinto anno con due diverse curvature: Economico sociale e Made in Italy.

    Per avviare la discussione su questi temi sul sito di AEEE è stato creata una pagina dedicata con la possibilità di inserire anche commenti in proposito.

    https://aeee-les-madeinitaly.blogspot.com/2023/07/tra-les-e-liceo-del-made-in-italy.html

    Invitiamo tutti gli stakeholders a partecipare al dibattito.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    ARTICOLI POPOLARI

    Tra le ragazze crolla il modello Ferragni: “effimera”

    - Un sondaggio di Obiettivo Effe-Università di Milano-Bicocca rivela come cambiano i modelli imprenditoriali delle ragazze italiane: bocciata Ferragni, promossa Miuccia Prada. 

    La conoscenza è “dispersa”?

    3^ Webinar per il Concorso EconoMia Martedì 26 marzo 2024 h. 14.30 – 15.30  La conoscenza...

    FINESTRA SU UN MONDO INCERTO (rubrica a cura del Prof. Francesco Silva)

    Ultimo aggiornamento 8 aprile 2024 L’economia mondiale, rapidamente globalizzatasi tra gli anni Ottanta del secolo scorso e il primo...

    Aperte fino al 20 marzo le iscrizioni a Eco-Quiz

    Le iscrizioni al Concorso Eco-Quiz per le scuole secondarie di primo grado sono aperte fino al 20 marzo. Il Concorso si realizza...

    COMMENTI RECENTI