martedì 22 Giugno 2021
Altro
    Home AEEE Perché la scuola italiana è spaccata in due?

    Perché la scuola italiana è spaccata in due?

    Nelle competenze economiche e finanziarie gli alunni del nord sono in media Ocse, quelli del sud troppo in basso. Ecco le ragioni di questa differenza. C’è una differenza strutturale ma anche pratiche sbagliate (ma comprensibili) degli insegnanti. Se ne occupa Roberto Fini in un articolo dal titolo Economia in classe, quello che la “buona scuola” di Renzi non può dimenticare, pubblicato sul quotidiano online di economia e cultura pagina99.

    Articolo precedenteNewsletter settembre 2014
    Articolo successivoNewsletter ottobre 2014

    ARTICOLI POPOLARI

    EDUCAZIONE CIVICA ED ESAME DI STATO (della Prof.ssa Fiorenza Poletto)

    Si conclude in questi giorni l'anno scolastico, il primo con l'Educazione Civica insegnata come materia curriculare. Come è andata? Quali prospettive in...

    Video della Premiazione del Concorso EconoMia al Festival dell’Economia di Trento

    Ecco il video della Premiazione del 5 giugno dei 20 vincitori del Concorso EconoMia, cliccando su play video di Premiazione concorso |...

    STRUMENTI FINANZIARI: LE CRIPTO VALUTE (di Guido Gallico)

    Il corso sugli strumenti finanziari del Prof. Guido Gallico termina con una lezione impegnativa e di forte attualità: le criptovalute.

    CONFERENZA EUROPEA: FRIBURGO 7 – 9 OTTOBRE 2021

    La 23ma Conferenza europea "Teaching economics to bridge divisions" avrà luogo a Freiburg (BDR) da giovedì 7 ottobre a sabato 9 ottobre 2021. 

    COMMENTI RECENTI